L’economia carinziana incontra la logistica – visita illustre all’LCA Logistik Center Austria Süd

Furnitz, 13 maggio 2022. I porti dell’alto Adriatico rappresentano un importante snodo di traffico per i collegamenti intercontinentali, marittimi a lunga percorrenza ma anche a breve e media distanza dalla regione del Mediterraneo alla Cina e sono indispensabili per le esportazioni carinziane.

Al fine di rafforzare le relazioni economiche con i porti dell’Alto Adriatico di Capodistria e Trieste, la Camera di Commercio della Carinzia ha organizzato il 12 e 12 maggio 2022 un viaggio in rete con circa 50 uomini d’affari carinziani, nonché una missione conoscitiva proprio in questi porti. La delegazione era guidata dal Presidente della Camera di Commercio Jürgen Mandl e dal Direttore della Camera Meinrad Höfferer. Ospiti illustri come Elisabeth Ellison-Kramer, ambasciatrice austriaca in Slovenia e primo presidente del parlamento carinziano, Reinhart Rohr, hanno accompagnato la delegazione.

L’ampio programma, incentrato sulla logistica, è iniziato con la visita e la presentazione dell’hub logistico Fürnitz, la sede logistica più meridionale dell’Austria. La direzione dell’hub di 160 ettari e del porto asciutto LCA Logistik Center Austria Süd GmbH, Julia Feinig-Freunschlag e Udo Tarmann, ha introdotto la sede e presentato uno schema dello sviluppo della sede: Fondata nel 2017, la sede contava circa 40 locali aziende. Oggi gli amministratori delegati sono soddisfatti delle cifre attuali: 53 aziende locali con circa 890 dipendenti. Ulteriori accordi sono in preparazione e completeranno l’offerta sul posto. Oltre all’insediamento di uno stabilimento produttivo con circa 150 dipendenti, comprende un motel, colonnine di ricarica per auto elettriche, uffici e un centro logistico orientato all’approvvigionamento di case di riposo e di riposo. Anche il previsto ampliamento dell’hub e l’ammodernamento del terminal ÖBB sono stati discussi e hanno riscontrato grande interesse.

Dopo un’abbondante colazione abbiamo proseguito per il porto di Capodistria. Qui la delegazione carinziana ha potuto visitare il porto in rapida crescita, che è già un partner importante per le aziende carinziane, e poi ha avuto un colloquio con il delegato commerciale per la Slovenia, Wilhelm Nest, originario della Carinzia a Lubiana. In serata, i partecipanti della delegazione sono stati invitati dall’Ambasciatore d’Austria in Slovenia, Elisabeth Ellison-Kramer, a partecipare all’inaugurazione del Consolato Onorario d’Austria a Capodistria con il Console Onorario Urška Svetlik.

Oggi si prosegue verso il porto di Trieste, nel nord Italia, dove la delegazione sarà ricevuta da Gudrun Hager, delegato commerciale per l’Italia.

Dopo un’emozionante visita al porto, questo viaggio emozionante e informativo si conclude con la visita all’Area Science Park di Padriciano (Trieste). A Trieste, il centro di ricerca scientifica interdisciplinare Area Science Park è uno dei più importanti centri di sviluppo in Italia. Gli 84 istituti con 1.600 dipendenti sono molto specializzati nella ricerca nei settori della biomedicina, della fisica, dell’energia, dell’ambiente, delle innovazioni industriali, dell’economia circolare e delle nanotecnologie. Nell’ambito della visita al parco ricerche è previsto anche un incontro con Sabrina Strolego (Console Onorario d’Austria a Trieste). Con lei si dovrebbero riflettere le relazioni economiche tra le due regioni della Carinzia e del Friuli-Venezia Giulia e si dovrebbero discutere gli approcci per un’ulteriore e proficua cooperazione transfrontaliera.